MICHELE BELLETTI, La legislazione elettorale della Regione Emilia-Romagna, tra ritardi e alcune perplessità in ordine a un eccessivo effetto manipolativo

In this paper, the author has, at first, outlined the problems that has emerged in Emilia-Romagna Region in the relationship between the Statute and the Regional Law. In fact, the Statute has the task of regulating the form of government, while regional law must rules the electoral system, conforming to the principles posed by State legislator. Electoral law, as has happened in many regions, was adopted with great delay only in 2014. The effects of this law are very similar to those of State law, with a fairly important difference: regional law risk to modify in a forbidden way the electoral results. Thus, the author seeks to verify whether that law is in conformity with Case law stated by Constitutional Court and tries to identify proposals that could avoid the unconstitutionality of that law.

Visualizza il documento integrale.

Pubblicato in Elezioni, Regione Emilia-Romagna | Contrassegnato ,

PAOLO COSTA, L’autonomia dei consigli regionali. Tra principi non scritti e mitologie costituzionali

The paper examines the evolution of the principle of autonomy of regional councils.

In the present difficult situation of Italian regionalism, the principle seems to trace a downward course, which makes it progressively fade. It is steadily turning from an unwritten principle to a constitutional myth, not easy to support.

Such downplay can hide problems which are not sufficiently thought through, above all when it enters the places of democratic representation.

Visualizza il documento integrale.

Pubblicato in Autonomia regionale, Consiglio regionale | Contrassegnato ,

GABRIELE MAESTRI – ANTONIO FOLCHETTI, La Toscana, un laboratorio giuridico-elettorale in continua attività

This contribution intends to analyze the laws on election system of Tuscany, that can be considered a “continuous laboratory”. In fact, Tuscany is the first Region that has approved its own electoral law (and also the rules for primary elections) in 2004; then, each regional election (2005, 2010, 2015) has been ruled by a different voting system. Each of them will be examined analyzing laws in the light of elections results and data, also considering its concrete performance.

Visualizza il documento integrale.

Pubblicato in Elezioni, Leggi regionali, Regione Toscana | Contrassegnato ,

ALESSIO RAUTI, Ancora sulla legge elettorale calabrese (tra novità ed omissioni)

The paper analyzes the novelties of the Calabrian election law. In particular, attention is drawn to drafting shortcomings and recent pronouncements with which the Constitutional Court has annulled parts of that law. We will then focus on some novelties regarding the change of electoral constituencies, the majority bonus and the derogations from the list subscription burden. The issue of gender balance measures is further investigated, highlighting the unconstitutionality of the regional law for breaching the new rules of the framework law. Finally, the importance of the regional executive in the legislative production is assessed and Court cases that have overtaken the President of the Region and several members of the Regional Council in the previous and current legislature.

Visualizza il documento integrale.

Pubblicato in Regione Calabria | Contrassegnato ,

FRANCESCA BAILO, La Regione Basilicata e la legge elettorale “dimezzata”

In 2010, the Basilicata Region has adopted an electoral law, that has been declared unconstitutional by the Constitutional Court because it was approved without having in advance adopted a new regional statute, as required by constitutionally relevant norms. This last has been approved in 2016. Therefore, we will see if the time has come for the elaboration of a new regional electoral law, without which Basilicata will continue to apply the transitional state discipline.

Visualizza il documento integrale.

Pubblicato in Regione Basilicata | Contrassegnato ,

MILENA DURANTE, La disciplina del lobbying nel sistema autonomistico italiano. Alla ricerca di una legge generale in materia e l’attivismo di alcune Regioni

In Italy, we debate about lobbying’s regulation since the birth of Constitution. Nonetheless, our country has not been still provided with a general rule for lobbying, and in so doing it leaves an important normative gap if we consider the importance assumed by the groups of pressure in the political debate. However, useful suggestions came from regional dimension; in fact, the political systems of Toscana, Abruzzo, Molise, Lombardia and Calabria have recently introduced rules that offer an important testing ground to check the effectiveness of the regulatory framework of a so controversial discipline.

Visualizza il documento integrale.

Pubblicato in Autonomia regionale, Leggi regionali, Lobbying | Contrassegnato ,

ALESSIO RAUTI – LARA TRUCCO, Editoriale. “Sistemi di elezione” e “materia elettorale” nelle Regioni

1. “Passate le tempeste”, approfittando dell’apparente momento di quiete, nel fascicolo n. 3/17 della Rivista DR è parso opportuno esaminare lo stato dei “sistemi di elezione” delle e nelle varie Regioni, ad oltre quindici anni, ormai, dalle riforme costituzionali che hanno attribuito loro la relativa competenza e dopo che del tema si è occupata, oltre che molta giurisprudenza (specialmente costituzionale), anche ampia parte della dottrina, pure nell’ambito di questa Rivista e delle collegate iniziative scientifiche ed editoriali (si pensi, ad es., ai volumi Diritti ed autonomie territoriali e Rappresentanza politica e autonomie).

Visualizza il documento integrale.

Pubblicato in Editoriale, Elezioni, Sistemi elettorali | Contrassegnato , ,

[Università degli Studi di Bergamo] Convegno su “70 anni dopo. Attualità e mitologie della Costituente”

Il 28 novembre 2017 si svolgerà, presso  l’Università di Bergamo, Dipartimento di Giurisprudenza (Aula Magna, Sede S. Agostino), il Convegno su “70 anni dopo. Attualità e mitologie della Costituente“.

Dopo i saluti delle Autorità, nella sessione mattutina, che si aprirà alle ore 9.30, introdurrà e presiederà il Giudice della Corte costituzionale Daria de Pretis. Seguiranno le relazioni di Alessandro Morelli, Ordinario di Diritto costituzionale, Università di Catanzaro, su “L’agenda della Costituente. Dal metodo costituente al discorso sulle riforme“; Pietro Faraguna, Assegnista di ricerca in Istituzioni di Diritto pubblico, Università LUISS Guido Carli di Roma, su “Costituzione senza confini? Principi e fonti costituzionali tra sistema sovranazionale e diritto internazionale“; Giacomo D’Amico, Associato di Diritto costituzionale, Università di Messina, su “Autonomia individuale e comunità politica“; Francesco Saitto, Assegnista di ricerca in Istituzioni di diritto pubblico, Università La Sapienza di Roma, su “Stato e mercato: intervento o regolazione?“; discussant: Roberto Bin, Ordinario di Diritto costituzionale, Università di Ferrara.

Nella sessione pomeridiana, presieduta da Remo Morzenti Pellegrino, Ordinario di Diritto amministativo e Rettore dell’Università di Bergamo, sono previste le relazioni di Massimo Rubechi, Ricercatore di Diritto costituzionale, Università di Urbino, su “Presidenziale, assembleare o governamentale? Le tracce di un nodo irrisolto“; Camilla Buzzacchi, Associata di Istituzioni di diritto pubblico, Università di Milano Bicocca, su “Le autonomie tra politica e amministrazione. Il volto di Giano di un regionalismo incompiuto“; Giuseppe Tropea, Associato di Diritto amministrativo, Università di Reggio Calabria, su “La giurisdizione. Tra unità e specialità. Vincitori e vinti di un’eredità tuttora contesa“; Chiara Tripodina, Associata di Diritto costituzionale, Università Piemonte Orientale, su “Immaginare un giudice nuovo. La Corte costituzionale e i suoi strumenti“; discussant: Barbara Pezzini, Ordinario di Diritto costituzionale, Università di Bergamo.

La relazione conclusiva sarà del Giudice della Corte costituzionale Nicolò Zanon su “Qualcosa di nuovo, qualcosa d’antico. Mito e realtà della Costituente“.

Visualizza il programma.

Pubblicato in Avvisi, Convegni, Uncategorized | Contrassegnato ,