[Università degli Studi di Bergamo] Convegno su “70 anni dopo. Attualità e mitologie della Costituente”

Il 28 novembre 2017 si svolgerà, presso  l’Università di Bergamo, Dipartimento di Giurisprudenza (Aula Magna, Sede S. Agostino), il Convegno su “70 anni dopo. Attualità e mitologie della Costituente“.

Dopo i saluti delle Autorità, nella sessione mattutina, che si aprirà alle ore 9.30, introdurrà e presiederà il Giudice della Corte costituzionale Daria de Pretis. Seguiranno le relazioni di Alessandro Morelli, Ordinario di Diritto costituzionale, Università di Catanzaro, su “L’agenda della Costituente. Dal metodo costituente al discorso sulle riforme“; Pietro Faraguna, Assegnista di ricerca in Istituzioni di Diritto pubblico, Università LUISS Guido Carli di Roma, su “Costituzione senza confini? Principi e fonti costituzionali tra sistema sovranazionale e diritto internazionale“; Giacomo D’Amico, Associato di Diritto costituzionale, Università di Messina, su “Autonomia individuale e comunità politica“; Francesco Saitto, Assegnista di ricerca in Istituzioni di diritto pubblico, Università La Sapienza di Roma, su “Stato e mercato: intervento o regolazione?“; discussant: Roberto Bin, Ordinario di Diritto costituzionale, Università di Ferrara.

Nella sessione pomeridiana, presieduta da Remo Morzenti Pellegrino, Ordinario di Diritto amministativo e Rettore dell’Università di Bergamo, sono previste le relazioni di Massimo Rubechi, Ricercatore di Diritto costituzionale, Università di Urbino, su “Presidenziale, assembleare o governamentale? Le tracce di un nodo irrisolto“; Camilla Buzzacchi, Associata di Istituzioni di diritto pubblico, Università di Milano Bicocca, su “Le autonomie tra politica e amministrazione. Il volto di Giano di un regionalismo incompiuto“; Giuseppe Tropea, Associato di Diritto amministrativo, Università di Reggio Calabria, su “La giurisdizione. Tra unità e specialità. Vincitori e vinti di un’eredità tuttora contesa“; Chiara Tripodina, Associata di Diritto costituzionale, Università Piemonte Orientale, su “Immaginare un giudice nuovo. La Corte costituzionale e i suoi strumenti“; discussant: Barbara Pezzini, Ordinario di Diritto costituzionale, Università di Bergamo.

La relazione conclusiva sarà del Giudice della Corte costituzionale Nicolò Zanon su “Qualcosa di nuovo, qualcosa d’antico. Mito e realtà della Costituente“.

Visualizza il programma.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Avvisi, Convegni, Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.