SALVATORE PRISCO, Un bicchiere pieno a metà. La revisione costituzionale italiana del 2016 tra premesse di metodo, prefigurazioni di possibili scenari e valutazione complessiva del testo

"Tempête de Neige" exposé en 1842 de J.W. Turner Snow Storm - Steam-Boat off a Harbour's Mouth making Signals in Shallow Water, and going by the Lead

Il modo più perfido di nuocere a una causa
è difenderla intenzionalmente con cattive ragioni
Friedrich Nietzsche

 

Un’occasione mancata si ripresenta,
mentre non si può mai tornare indietro da un passo precipitoso
Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos

 

1. Premessa: in vista del traguardo, ovvero l’insidia dell’ultimo chilometro

La barca dalla navigazione perigliosa che ha caratterizzato il processo di riforma costituzionale aperto da fin troppi anni in Italia sembra avere quasi toccato il porto di un esito parziale, ma che riguarda aspetti essenziali dei “rami alti” delle istituzioni con un’indubbia organicità e coerenza di ispirazione ideale.

Ora forse ci siamo, giacché bisogna attendere ancora che il corpo elettorale dica l’ultima parola. In cauda venenum (i precedenti che consigliano cautela, come si vedrà, non mancano), o si è davvero detta la parola fine, almeno quanto ad un testo che in ogni caso – anche se superasse cioè il vaglio popolare decisivo – dovrà comunque essere integrato normativamente sotto profili importanti e soprattutto vivere nell’effettività?

Scarica il documento integrale.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Riforme e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.