ANTONIO RUGGERI, Molti quesiti ed una sola, cruciale questione, ovverosia se la riforma costituzionale in cantiere faccia crescere ovvero scemare l’autonomia regionale

Facoltà_di_Girurisprudenza_-_Messina1. L’opacità e la dubbia coerenza interna dell’articolato di riforma e la sua apertura a plurimi svolgimenti nell’esperienza

Riunisco in una riflessione unitaria i quesiti sottopostici da Diritti regionali per la ragione che gli stessi si fanno rimando, implicandosi a vicenda in modo talmente stretto che, volendo dare risposte separate a ciascuno di essi, mi pare che ci si trovi obbligati a far luogo a frequenti e sovrabbondanti ripetizioni di concetti. D’altro canto, la soluzione da me preferita può dar modo di portare alla luce e mettere meglio a fuoco il filo che lega i quesiti stessi, componendoli ad unità a mo’ di anelli di una stessa catena, tutti a conti fatti convergendo nel porre la questione evocata nel titolo dato alla riflessione che mi accingo a svolgere.

Scarica il documento integrale.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Forum sulla riforma costituzionale, Riforme e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.