Call for papers. Spazio del potere e spazio della tecnica nella tutela dei diritti sociali

La ricerca costituisce la prosecuzione di due precedenti indagini informalmente avviate tramite una call e l’adesione spontanea di ricercatori, dottori di ricerca e cultori di diritto costituzionale, pubblico ed amministrativo provenienti da varie Università italiane.

Rispettivamente dedicate ai poteri di ordinanza sindacale a tutela della sicurezza urbana (2008-2009) ed al livello di protezione dei diritti costituzionali da parte del giudice amministrativo (2010-2011), entrambe le ricerche sono state caratterizzate da un approccio interdisciplinare, senza specifici vincoli metodologici.

La ricerca persegue, innanzitutto, l’obiettivo generale di verificare i rapporti fra il potere decisionale “pubblico” (discrezionalità del legislatore, dell’amministrazione, del giudice) e regole tecniche (standards internazionali, regole scientifiche, ecc.), soppesandone i reciproci condizionamenti. L’intento è quello di indagare come la progressiva emersione di regole tecniche di fonte sovranazionale e/o privata abbia inciso sull’assetto tradizionale dell’ordinamento.

Essa, inoltre, mira a valutare, più in dettaglio, come i rapporti fra potere e tecnica incidano sulla protezione dei diritti sociali tutelati dalla Costituzione e da eventuali fonti sovranazionali.

Si precisa che l’intera iniziativa nasce su base volontaria e che l’attività di ricerca non è attualmente finanziata da dipartimenti, fondazioni, enti ricerca o altri soggetti comunque denominati.

Si chiede di aderire alla presente call entro e non oltre il 30 settembre 2012, inviando una mail a poteretecnicadiritti2012@gmail.com.

All’atto di adesione, si chiede di indicare il titolo della ricerca individuale, nonché una ipotesi degli obiettivi della particolare ricerca che si intende svolgere ovvero la disponibilità a svolgere determinati temi, anche plurimi.

Il partecipante dovrà analizzare, anche sulla base delle indicazioni dei coordinatori, gli aspetti normativi, dottrinali e giurisprudenziali e la prassi ed è libero di impostare la propria ricerca salve le esigenze di coordinamento con gli altri ricercatori, allo scopo di evitare sovrapposizioni e duplicazioni dei temi d’indagine.

Gli studi saranno discussi in incontri preliminari e poi in un convegno finale, che si terrà presso l’Università di Firenze alla fine della primavera del 2013.

I singoli contributi saranno raccolti e pubblicati, previo referaggio, su un volume collettaneo.

Ciascun contributo scritto non potrà superare, indicativamente, le 30 pp. (formato times 12, interlinea singola, margini di 3 cm). La consegna dei contributi è fissata per il 31 marzo 2013.

Per ulteriori informazioni si rinvia alla presentazione del progetto di ricerca.

Foto | Flickr.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Avvisi, Call for papers, Libri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Call for papers. Spazio del potere e spazio della tecnica nella tutela dei diritti sociali

  1. You really make it seem so easy together with your presentation however I in finding
    this matter to be really something that I believe I might never
    understand. It sort of feels too complex and very vast for me.
    I am having a look ahead on your subsequent publish, I’ll try to get the hold of it!

  2. Great article. I’m experiencing some of these issues as well..

  3. It’s the best time to make some plans for the long run and it is time to be happy.
    I’ve read this publish and if I may just I desire to recommend you few fascinating things or tips.
    Perhaps you could write next articles regarding this article.
    I want to learn more issues approximately it!

  4. Pingback: פורץ רכבים פתח תקוה

I commenti sono chiusi.