[L. reg. Lombardia n. 2/2012] Ancora in tema di rette RSA: la recente normativa lombarda

La legge reg. Lombardia n. 2 del 2012, pubblicata nel B.U. Lombardia 29 febbraio 2012, n. 9, è intervenuta sull’intricato tema della compartecipazione al costo delle prestazioni sociali e sociosanitarie in favore di soggetti anziani e disabili.

Il problema giuridico, trattato su questo blog in diverse occasioni (cfr. qui, qui, qui e qui), è se sia o meno legittimo che le Regioni (e i Comuni) basino la compartecipazione al pagamento delle rette per il ricovero in RSA non solo sulla situazione economica dell’assistito, ma anche sul reddito dei suoi familiari.

Ciò premesso, deve osservarsi che il legislatore lombardo ha sensibilmente modificato numerose disposizioni della legge reg. 12 marzo 2008, n. 3, rubricata “Governo della rete degli interventi e dei servizi alla persona in ambito sociale e sociosanitario”.

Le novità di maggiore rilievo concernono l’art. 8 della normativa in questione, il cui co. 2 solleva a parere di chi scrive numerosi dubbi di legittimità costituzionale: difatti, contraddittoriamente la Regione afferma di muoversi «nel rispetto dei principi della normativa statale in materia di indicatore della situazione economica equivalente (ISEE)», salvo poi operare in aperto contrasto con le previsioni quadro poste dallo Stato e contenute nell’art. 3, comma 2-ter, del d.lgs. n. 109 del 1998. Tale norma, nonostante demandi in parte la sua attuazione a un successivo (e non ancora adottato) decreto, ha introdotto un principio immediatamente applicabile, costituito dalla evidenziazione della situazione economica del solo assistito, limitatamente alle prestazioni sociali agevolate erogate (a domicilio o in RSA) in favore di soggetti con handicap permanente grave, nonché di persone ultrasessantacinquenni non autosufficienti.

Procedendo con ordine, in prima battuta si ritiene illegittima la previsione contenuta nell’art. 8, co. 2, lett. f) della legge reg. n. 3 del 2008, norma che, ai fini della determinazione del reddito della persona assistita, tiene conto delle «prestazioni economiche previdenziali o assistenziali, a qualsiasi titolo percepite».

Com’è noto, le pensioni di inabilità, gli assegni di assistenza, le indennità di frequenza e di accompagnamento non possono essere annoverate tra le entrate reddituali del degente, tenuto conto che esse non costituiscono reddito, bensì rappresentano dei meri sussidi che lo Stato riconosce in virtù di una certificata invalidità, nonché in ragione delle maggiori spese che tali soggetti sono costretti ad affrontare a causa della loro situazione svantaggiata.

Tali argomentazioni trovano conferma nel richiamato d.lgs. n. 109 del 1998 (tabella 1), ove si dispone espressamente che «la situazione economica dei soggetti appartenenti al nucleo definito dall’art. 2, si ottiene sommando: a) il reddito complessivo ai fini IRPEF […]». Quanto a quest’ultimo, l’art. 34, co. 3, d.p.r. 29 settembre 1973, n. 601, così inequivocabilmente statuisce: «I sussidi corrisposti dallo Stato e da altri enti pubblici a titolo assistenziale sono esenti dall’imposta sul reddito delle persone fisiche».

Tra l’altro, anche la giurisprudenza amministrativa ha avuto più volte modo di chiarire che le entrate previdenziali e assistenziali non possono certo considerarsi indici idonei a rivelare un surplus di ricchezza accumulata, essendo le stesse «insuscettibili di incrementare significativamente il benessere economico dei beneficiari, per il loro valore complessivamente modesto in rapporto agli sforzi indispensabili per sopperire alle condizioni psico-fisiche precarie del proprio congiunto, destinatario di cure e di interventi che contemplano spese talvolta superiori ai redditi medesimi» (Tar Lombardia, Brescia, sez. I, 2 aprile 2008, n. 350).

Ciò posto, si ritiene che i maggiori dubbi di legittimità costituzionale ricadano sulla lett. g) della legge reg. in esame, che attribuisce rilevanza non solo alla situazione reddituale e patrimoniale della persona assistita (come stabilito dall’art. 3, co. 2-ter, del d.lgs. n. 109 del 1998), ma anche a quella «del coniuge e dei parenti in linea retta entro il primo grado nel caso di accesso ad unità di offerta residenziali per anziani e ai centri diurni integrati».

Tale previsione stride evidentemente con la legge cornice statale, in questo caso costituita dal d.lgs. n. 109 del 1998 che, come anticipato, all’art. 3, co. 2-ter fissa il principio guida in materia di compartecipazione al pagamento delle rette relative ai servizi de quibus (principio ampiamente confermato dalla giurisprudenza del Consiglio di Stato): quello secondo cui, in relazione alle modalità di contribuzione al costo delle prestazioni, si deve tenere conto della situazione economica del solo assistito.

In un’ulteriore occasione, chi scrive ha segnalato la presunta incostituzionalità di una norma, di identico tenore, adottata dalla Regione Toscana (cfr. A. Candido, Residenze Sanitarie Assistenziali e rette dei degenti: tra livelli essenziali e diritto alla tutela della salute, in Quaderni regionali, n. 3/2010, spec. pp. 912-913): trattasi dell’art. 14, co. 2, lett. c) legge reg. Toscana 18 dicembre 2008, n. 66, ove si dispone che «la quota di compartecipazione dovuta dalla persona assistita ultrasessantacinquenne è calcolata tenendo conto altresì della situazione reddituale e patrimoniale del coniuge e dei parenti in linea retta entro il primo grado».

Il paragone con la legge toscana risulta particolarmente significativo nel contesto attuale, dato che, proprio con riferimento a tale norma, il TAR Toscana, con ordinanza del 22 novembre 2011, n. 5 (pubblicata nella G.U. n. 5 del 1 febbraio 2012), ha sollevato questione di legittimità costituzionale, per violazione dell’art. 117, co. 2, lett. m), Cost.

Il Collegio remittente (sia pure attraverso un ragionamento tortuoso e in alcuni passaggi non scevro di contraddizioni) richiama e prende atto delle conclusioni cui è pervenuto il Consiglio di Stato con la menzionata sentenza n. 1607 del 2011 (commentata su questo blog da M. Massa), ritenendo direttamente applicabile l’art. 3, co. 2-ter, d.lgs. n. 109 del 1998, nella parte in cui impone di evidenziare la situazione economica del solo assistito in relazione alle modalità di contribuzione al costo della prestazione; conclusioni «in cui sono specificate alcune considerazioni rilevanti, che non possono non riflettersi anche sul presente contenzioso e che confermano quello che è proprio un indirizzo consolidato concretante diritto vivente» (atto di promovimento 22 novembre 2011, n. 5).

Il decreto in esame, dunque, ha introdotto un «principio di ordine generale immediatamente applicabile», rispetto al quale non sono «allo stato individuabili diversi percorsi interpretativi» (ibid.).

Per tali ragioni, il Tribunale amministrativo remittente ha affermato che il legislatore regionale toscano (e, aggiungiamo noi, da pochi giorni a questa parte quello lombardo), «ha calcolato il reddito dell’assistito comprendendo nel medesimo anche la situazione patrimoniale del coniuge e dei parenti in linea retta entro il primo grado, con ciò imputandolo direttamente a reddito dell’assistito stesso con rilevanti conseguenze ai fini del computo della quota pubblica del contributo sociale di sostegno» (ibid.).

Inoltre, il TAR ricorda che «la conformazione dell’impostazione in questione richiama un concetto di incomprimibilità di un nucleo essenziale di diritti da uniformare sul territorio nazionale che sottenderebbe al contenuto dell’art. 117, comma 2, lett. m), Cost., al fine di garantire il riconoscimento di uguali condizioni di godimento dei diritti, pur senza criticare la scelta di una differenziazione – purché in melius – nei diversi contesti regionali, se nel rispetto della soglia stabilita dal livello centrale di governo, per tutto il territorio nazionale» (ibid.).

Ciò premesso, come si anticipava, il Tribunale amministrativo toscano ha ritenuto rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 14, co. 2, lett. c), della legge reg. Toscana n. 66 del 2008, per violazione dell’art. 117, co. 2, lett. m), Cost.

Alla luce di siffatte argomentazioni – e in attesa di una pronuncia chiarificatrice della Corte costituzionale con riferimento alla legge toscana – chi scrive ribadisce i propri dubbi circa la legittimità costituzionale dell’art. 8, co. 2, lett. g), della legge reg. Lombardia n. 3 del 2008, norma che nel suo contenuto si presenta sostanzialmente identica alla previsione oggi al vaglio del giudice delle leggi.

Alessandro Candido

Foto | Wikipedia.org

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Giurisprudenza costituzionale, Regione Lombardia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

34 risposte a [L. reg. Lombardia n. 2/2012] Ancora in tema di rette RSA: la recente normativa lombarda

  1. Paola ha detto:

    Premesso che, ho fatto una fatica pazzesca ad interpretare il contenuto, vorrei solo aggiungere, che i ‘ns’ politici questo problema non se lo pongono, la loro mamma se avesse mai bisogno la sistemerebbero in una struttura privata, pagata coi soldi pubblici, s’intende, io invece, che vorrei la mia mamma a casa con me, ma devo purtroppo metterla in una rsa, non posso neanche permettermelo!!! Non so proprio dove sbattere la testa. Un cittadino ITALIANO, lavora una vita intera, paga le tasse, poi ti chiedono dai 2500,00 euro in su, per una casa di riposo, non si può’ speculare sulla pelle di un anziano e dei suoi figli!!!!!

  2. Hello, There’s no doubt that your site might be having internet browser compatibility issues.

    When I look at your blog in Safari, it looks fine
    however when opening in I.E., it’s got some overlapping issues.
    I simply wanted to provide you with a quick heads up! Apart from that,
    fantastic site!

  3. Good web site you’ve got here.. It’s difficult to find high-quality writing like yours these days.
    I seriously appreciate individuals like you! Take care!!

  4. At any time considering the very first version was released all the way again in 1997,
    millions upon millions of gamers have enjoyed wreaking havoc on giant
    imaginary cities populated by an infinite level of pedestrians and cops for target apply.
    According to a report from Cinema Blend on April 25, the publisher explained how the
    new apartments will be implemented with the upcoming multiplayer expansion for ‘GTA 5.
    ” Of course, seeing the virtual strippers
    his hot for many people; but more amusing to me is how the club’s bouncers react to your actions.

  5. Marcella ha detto:

    Howdy superb website! Does running a blog similar to this take a great deal
    of work? I’ve no expertise in computer programming but I was hoping
    to start my own blog in the near future. Anyways, should you have any ideas or techniques for new blog owners please share.
    I know this is off subject nevertheless I just
    needed to ask. Thanks!

  6. Anyone who is interested in this plan can find numerous
    recipes and resources on the Internet. No one has to live with the discomfort of nasal congestion. Bones and nails are also
    strengthened, which is an important factor that effects more than your appearance.

  7. Pingback: please click the next web page

  8. The basis for a diagnosis will start with a thorough
    examination by your veterinarian. Data coverage: market
    sizes (historic and forecasts), company shares, brand shares and distribution data.
    Your hair protected the top of the head from the elements.

    Here is my webpage; laser hair therapy reviews 2013

  9. Very good article! We are linking to this particularly great article on our
    website. Keep up the good writing.

  10. Marcelo ha detto:

    Very soon this web site will be famous among all blogging and site-building viewers,
    due to it’s pleasant articles

  11.  Sencillamente estoy definitivamente conforme con la mayoria los topicos que has publicado, aunque no en cada
    uno. Un portal muuy bueno.

  12. Pingback: Muscle Revolution Pro

  13. Thanks for one’s marvelous posting! I quite enjoyed reading it, you’re a
    great author.I will ensure that I bookmark your blog and will come back very soon. I want to encourage continue your great posts, have a nice day!

  14. Its leѕԁing characer is based on Eugene’s tragic yet ifinitely romantic elder brother Jamie, who
    also ɗominates the. Separation of quencher from the donor increases the fluorescence.
    She drums for Lisa Beck’s Wesst African dance class.

  15. Other symptoms can include but are not limited to irritability and mood swings, hot flashes and
    night sweats, memory lapses, aching joints, depression, weight gain, and pelvic pain. ‘ This means that
    while you are applying more tanner, your skin may not have completed its first
    round of tanning, and the end result is an orange skinned mess.
    Raspberry Seed Oil ‘ This is considered a superior source of
    moisturizer and contains skin emollients in the form of alpha and gamma tocopherols (Vitamin E),
    high concentrations of Vitamin A, antioxidants and fatty acids.

  16. Lasercap Ebay ha detto:

    Ear deformities, especially in children can become a
    target for the less caring children resulting in the child being ridiculed and teased.

    When too much pressure is put on the hair over time it can speed
    up the hair shedding process, resulting in the loss of hairs already in the telogen phase.
    Any cosmetic plastic procedure could be a worthwhile and extraordinary experience for
    both the patient and surgeon, if this is done in the light of
    surgical standards in term of safety.

  17. Your mouth watering chicken salad is ready to serve. Blood HCG test: What is the best
    time for early pregnancy test. What is really amazing about
    this type of treatment is the fact that it gets you rid of that hard to lose fat first.

  18. I don’t even know how I ended up here, but I thought this post was great.
    I don’t know who you are but certainly you are going to a famous blogger if you
    aren’t already 😉 Cheers!

  19. Pingback: dir=C4toOlXI

  20. plan cul nimes ha detto:

    I got this website from my friend who informed me concerning this
    site and now this time I am visiting this web site and reading very
    informative content at this place.

  21. This is truly a timeless design that will
    definitely be getting your moneys worth when you are not distributeur
    grosfillex in use. A tubular aluminum furniture is made using moulds.
    With the garden, even more so than the industry norm, providing crisp, clean details, longer lasting finish application, and stain resistance.

  22. motivation ha detto:

    Hello There. I discovered your weblog the use of msn. This
    is a really neatly written article. I’ll be sure to bookmark it and return to learn extra of your
    useful info. Thank you for the post. I’ll definitely return.

  23. frank ryan ha detto:

    You can go to their websites and look for a listing for the doctors you
    are considering. For example, you might be seeking rhinoplasty as way to achieve a functional goal.
    If nothing else, it is more “beach and tan” culture than the West LA So many people seeking cosmetic surgery and there are many thousands of them who can afford it.

  24. Everyone wants cheap bait these days but the big problem is
    that cheap often means rubbish. Leave your windows open a few
    hours a day and then you get to clean the black soot off of the floors.
    If you’re worried about your stored wine going bad in the heat
    of your boat, you need to invite me over.

  25. sony music studio ha detto:

    Great poost but Iwas wondering if you could
    write a litte more on this topic? I’d be very thankful if you could
    elaborate a little bit more. Appreciate it!

  26. I know this website presents quality dependent articles and extra data,
    is there any other site which provides such things in quality?

  27. benefits ha detto:

    Hey! I just wanted to ask if you ever have any problems with hackers?
    My last blog (wordpress) was hacked and I ended up losing a few months of
    hard work due to no back up. Do you have any methods to stop hackers?

  28. Having read this I believed it was rather informative.

    I appreciate you finding the time and effort to put this information together.
    I once again find myself personally spending a significant amount of time both reading
    and posting comments. But so what, it was still worthwhile!

  29. I blog quite often and I genuinely thank you for your content.
    This great article has really peaked my interest. I am going to bookmark your blog and keep
    checking for new information about once a week. I opted in for your RSS feed too.

  30. Women were seen wearing them everywhere, from the mall, to the salon, to restaurants.
    Auditory Integration Deficit means we may have trouble linking tone of voice to the meaning of words.
    There is a certain type of fashion blogs content writing for which is done especially by prominent designers or their assigned
    group of website content writing professionals.

  31. Basically, you can only do 5 invoices, 5 proposals,
    and 5 expenses in the free version. Educating these customers in how to handle
    their tax affairs in the future can save them many thousands of dollars.
    Avoid hype or gimmicks and let people know exactly what to expect and what
    they are required to do in order to receive what they are being offered.

  32. alternative music ha detto:

    Each instrument in a video game music theme plays a vital
    part in order to make a song. If an appropriate background music
    can be provided to an academic or a film related video, it can work
    wonders for the target audience. Moreover, when producers use music of these composers in their movies, they are bound to pay
    a royalty fees as well in exchange of getting the right to use it.

  33. The Breast Cancer in raising money for breast cancer the tumors each one more decision to get seven hours,
    but they are being done already, to help alleviate the possibility of the fear associated with an even greater.
    The raising money for breast cancer type of treatment.
    The main cause of finding and treating osteoporosis. On the surface of its Basser
    Research Center, and their home in New York City or anywhere in your genome.

I commenti sono chiusi.