[D.lgs. n. 68 del 2011] Il “federalismo fiscale regionale” inizia a prendere forma

Nella Gazzetta Ufficiale n. 109 del giorno 12 u.s., è stato pubblicato il decreto legislativo 6 maggio 2011, n. 68, sul cd. federalismo fiscale regionale.

È uno dei decreti più importanti – nonché, sinora, il più voluminoso – tra quelli emanati in attuazione della legge n. 42 del 2009 (per informazioni sugli atti già emanati e in corso di emanazione, v. il sito del Ministero per le riforme; si segnala, tra l’altro, l’approvazione definitiva del decreto sugli interventi speciali). Oltre che in merito all’autonomia di entrata delle regioni ordinarie (Capo I), il d.lgs. n. 68 del 2011 dispone anche sull’ autonomia di entrata delle province (Capo II) e delle città metropolitane (Capo III), nonché su fabbisogni e costi standard per il settore sanitario (Capo IV); prevede inoltre l’istituzione della Conferenza permanente per il coordinamento della finanza pubblica (Capo V; il Capo VI è dedicato a norme finali e abrogazioni).

Il sistema delineato dal decreto entrerà a regime nel 2013 e, per la definizione precisa del suo funzionamento, occorrerà l’adozione ancora di un gran numero di atti normativi: perlopiù decreti del Presidente del Consiglio dei ministri, da adottare previo parere o intesa della Conferenza Stato-Regioni (e talora anche previo parere delle commissioni parlamentari).

Qui si descrivono per sommi capi alcuni contenuti del d.lgs. n. 68 del 2011, limitando l’attenzione al sistema a regime.

(altro…)